Isola dei famosi: “Io sto con Raz”, Paola Barale l’ex, va in studio e tifa per lui.

“Ok mi avete convinto.. domani sera vado in studio a chiacchierare un po’ con Raz .. ci vediamo la’”. Paola Barale scrive un messaggio su istagram e così fa sapere che ci sarà in studio, alla puntata serale di domani dell’Isola dei famosi.

Il sostegno al suo ex fidanzato è stato dimostrato fin dall’inizio facendogli gli auguri. Anche se si sono lasciati i rapporti dei due sono ancora buoni, anche Raz Degan l’ha dimostrato.

Scoperto l’elisir dell’eterna giovinezza, scoperta la molecola antinvecchiamento.

 

Elisir di luga vita, scoperte le molecole antinvecchiamento cellulare, la scoperta pubblicata su “Nature Communications”.

La scoperta per la prima volta da un team di ricercatori dell’IFOM di Milano, molecole specifiche che bloccano l’invecchiamento cellulare.

Il processo è causato dal deterioramento dei telomeri, sequenze di DNA poste all’estremità dei cromosomi proprio con la funzione di mantenere integro il Dna contenuto nei cromosomi stessi.

La storica scoperta apre le porte a formulare cure per patologie come cirrosi epatica, fibrosi polmonare, diabete, cataratta, osteoporosi e artrite o in malattie rare come la progeria, caratterizzata da invecchiamento precoce. 

Francesco Gabbani: Occidentali’s karma” è un plagio, ascoltate le 2 canzoni.

Occidendali’s Karma è la canzone che ha vinto alla scorsa edizione del festival di San. Remo 2017, è un vero plagio, mi dispiace per lui, forse non conosce la canzone che è stata copiata perchè è nato solo nel 1982 e la canzone è del 1985.

La canzone è stata scritta dal Fratello Fillippo, forse da bambino avrà ascoltato centinaia di volte le canzoni di  Ivana Spagna e Tracy Spenser, ma le canzoni degli anni ’80 avevano tutte lo stesso motivo.

Quando ho ascoltato la prima volta Occidendali’s Karma ho notato subito la somiglianza, ma pensavo era una canzone degli anni 80, mi scervellano e pensavo : Madonna, poi pensano ai motivi e dicevo: “Noo erano diverse”, poi ho detto: “Bingo! Erano le canzoni di Ivana Spagna e tracy Spenser”, le ho cercate in rete e sono assolutamente identiche, dovete solo cambiare le parole, Giudicate voi.

Il fratello Filippo avrà pensato che era un motivo orecchiabile, che resta nella mente, ma è un vero plagio mi dispiacere per voi, e mi chiedo come mai la giuria del festival di San. Remo non l’abbia notato.

Dj Favo è morto, l’annuncio su twitter

Dj Favo è morto, l’annuncio su twitter di Cappato, è andato in Svizzera per rispettare le sue volontà di praticare l’eutanasia, accompagnato da Cappato.

Diventato cieco,  tretraplegico Fabio Antonioni in arte dj Favo, in seguito ad un incidente con la motocicletta, gli era caduto il cellulare, lui si è chinato per prenderlo, è sbandato e una macchina gli è venuto addosso. Un ragazzo pieno di vita e di serate in discoteca.

Viveva attraverso delle macchine, non poteva nemmeno parlare, mangiava attraverso un sondino gastrico, le sue volontà di morire, perchè quella non era vita, era imprigionato in un corpo immobile. In Italia non esiste una legge a favore dell’eustanasia, anzi è considerata un reato penale, si rischia il carcere, a volte si pratica di nascosto con medici compiacenti. Invece in altri paesi europei come Svizzera e il Olanda è legale, solo che un italiano non può accompagnare la persona che vuole praticarla, altrimenti rischia 10 anni di carcere in Italia, perchè si viene incriminati per istigazione al suicidio.

Quessto è il messaggio twitter di Marco Cappato: «Fabo è morto alle 11.40. Ha scelto di andarsene rispettando le regole di un Paese che non è il suo». 

E poi un altro twit per la polemica sui i ritardi italiani, sul fare una legge che riguarda l’eutanasia: «Se i malati terminali potessero paralizzare l’Italia per settimane la legge sul biotestamento sarebbe stata approvata 20 anni fa “.

Eleonora Giorgi e la droga, l’attrice a Domenica Live: “Vi racconto la mia dipendenza…”.

Eleonora Giorgi e la droga, l’attrice a Domenica Live, l’attrice si è raccontata a Domenica Live, ospite del programma domenicale di Barbara D’Urso: “La mia vita ha avuto impatti di visibilità enormi. Io sono stata raccontata da tutti. Ho scritto un libro, ci ho messo un anno e mezzo per raccontare le cose come sono state. Per poter essere sincera non potevo non essere dura con me stessa”.

L’attrice racconta la sua dipendenza giovanile dalla drogra: “Avevo 23 anni. È successo perché io sono diventata una specie di Lolita d’Italia mentre la mia famiglia andava in pezzi. Stavo con un ragazzo da cinque anni. Per una scena di nudo il Paese mi ha decretato un’attenzione enorme. Mi lasciai con il mio fidanzato. Mi misi con un ragazzo meraviglioso Alessandro Momo, io gli prestai la mia moto e lui con quella moto morì. Cosa doveva fare io? In quegli anni il problema della droga era molto grosso. Oggi forse se un ragazzo cade nella droga ha più consapevolezza perché ha più strumenti …”.

Come ha fatto ad accostarsi alla droga?, le domanda Barbara D’Urso

“In effetti in quegli anni, ovunque andassi, negli ambienti degli studenti bene ma anche tra i ragazzi del set, la droga dilagava. Quello che mi portò a provarla, dopo averla rifiutata in tutti i modi, è che era diventata una cosa talmente abitudinaria intorno a me … Per 10 mesi, ero come spenta. Tornai da mio padre. In quel periodo, un’amica mi presentò Angelo Rizzoli, io non avevo voglia di andare da nessuna parte, non volevo niente, e poi scattò tra noi un dialogo insospettato”.

Rizzoli l’aiutò a liberarsi dalla droga:

“Da quel momento non ci siamo più lasciati. Io sono tornata a casa a prendere le mie cose, sono andata a vivere con lui a Milano. Lui mi ha chiesto di vivere o basta. Io ho detto basta. Sono andata via cinque mesi, lui è venuto da me. Dopo due anni è nato Andrea”.

E di Andrea si parla del matrimonio fallito con Alice Bellagamba:

“Una bella ragazza, anche buona – dice la Giorgi, che non sapeva però del nuovo fidanzato della ragazza – non gliene voglio. Si è sposata in buona fede. Non era abbastanza matura per quel passo. Andrea era più grande, è stato malissimo”

Fino a 6mila euro per un kg di capelli, le aziende che li comprano

Fino a 6mila euro per un kg di capelli, le aziende che li comprano, i vostri capelli se li avete lunghi possono valere oro, ci sono aziende che li comprano, perchè producono extention e parrucche con capelli veri, ci sono tanti annunci on-line e sui social di aziende che li comprano, ma occhio alle truffe, quelle sono sempre dietro l’angolo.

I capelli più ricercati e pagati di più, sono quelli chiari naturali, Mario Audello o o Roberto Paglialunga 37 anni, terza generazione di parruccai, producono parucche per il teatro e il cinema con capelli veri, nei laboratori di Roma e Torino:

“I capelli hanno un costo che varia da 100 euro a 6mila euro al chilo. Più sono lunghi più sono contesi, chiari o bianchi sono i più ricercati poiché rari rispetto a quelli scuri. Anche la provenienza fa la differenza: quelli orientali costano meno visto che sono più reperibili, ben comprati quelli dell’Est Europa meno ‘rovinati’ tra gli europei, buoni alcuni ceppi sudamericani”, spiega Paglialunga.

Possibile stilare un ipotetico listino: un chilo di capelli chiari, lisci e lunghi 50 centimetri, e di ottima qualità, vengono pagati fino a 2mila euro; con le stesse caratteristiche, ma di soli 20 centimetri, hanno un prezzo di 450 euro.  La legge della domanda e dell’offerta vale anche qui: più la merce è introvabile più costa. I ricci hanno la meglio sui capelli lisci; le rosse si prendono la rivincita sulle more, anche se vincono comunque le bionde. Colore, lunghezza, conformazione naturale sono i criteri valutati. Ma non bisogna farsi illusioni: “I capelli trattati con prodotti chimici, come le tinture, valgono davvero poco: le extension consentono criteri di selezioni meno rigidi, rispetto alle caratteristiche per una parrucca di qualità da usare nel cinema o in teatro, ma il prezzo si arresta a un centinaio di euro”.

Negli ultimi 15 anni la richiesta dei capelli veri è triplicata, a causa della moda degli extention con capelli naturali, ci sono aziende che producono 20 pacchi di extention al giorno, ma bisogna aspettare i tempi della crescita naturale dei capelli, e quindi le aziende rimediano con fibre sintetiche: “In Italia non c’è più già da 25 anni questo tipo di mercato; negli anni Sessanta nel Cuneese c’erano ditte che esportavano in mezza Europa, esisteva la figura del ‘raccoglitore di capelli’, al capello è dedicato un museo in Piemonte. Ora è Madrid, e in parte la Germania, a detenere il monopolio nel Vecchio Continente”, spiega Audello 

“Compro i capelli in giro per mondo, si scovano per lo più attraverso conoscenze e bisogna avere fortuna – rivela Paglialunga-. Rintracciare dei lunghi capelli bianchi è come imbattersi in un quadrifoglio. Difficile trovare donne europee che portano capelli lunghi, prima in Italia un ottimo bacino era la Sicilia, ora bisogna spostarsi all’esterno”. Non senza difficoltà. “Il dialogo – aggiunge – è sempre più difficile per questioni legate a certificati sanitari, per problemi politici come nel caso del Venezuela o difficoltà doganali in Romania, Brasile, Russia o Cina; inesistente poi il commercio con i Paesi Arabi”.

Fare una parucca di qualità, significa saper scegliere la qualità della materia prima, viene realizzata ad unginetto, è un prodotto artigianale e la sua realizzazione è di 3 settimane, i costi si aggirano intorno 3.500€ per una parrucca da cinema, un mestiere che in Italia si sta perdendo, capelli di una certa qualità non si trovano più.

Cane va a giocare in giardino al suo ritorno si presenta così, ecco cosa gli è successo.

Cane va a giocare in giardino al suo ritorno si presenta così, ecco cosa gli è successo.

La cagnolina era andata a giocare in giardino come al solito, ma al suo ritono aveva uno strano sorriso, ma i denti non erano i suoi.

Il padrone brasiliano Lucas Alves Magalhães, si è avvicinato alla sua Pandora incuriosito e ha notato che quella era una dentiera, forse l’ha trovata sottoterra, poi da verifiche è stato accertato che la dentiera apparteneva ai vicini, coniugi anziani che avevano cambiato le dentiere e gettato quelle vecchie sotterrandole.

“All’inizio non capivo cosa gli fosse successo – ha spiegato il padrone, il brasiliano Lucas  – poi quando mi sono avvicinato sono scoppiato a ridere”, evidentemente il nuovo sorriso era piacuto molto a Pandora, e non ne voleva sapere di farselo togliere, purtroppo la piccola Pandora ha dovuto lasciarlo.

 

 

“Il mio filmino hot messo in rete, non farò come Tiziana Cantone”, la video denuncia diventa virale in rete.

“Il mio filmino hot messo in rete, non farò come Tiziana Cantone”, la video denuncia diventa virale in rete. Elisabetta Sterni ragazza imagine 30enne, conosciutissima nelle discoteche, lavora da tempo nella discoteca Story di Santa Giustina in Colle (Padova).

Ragazza corteggiatissima, le sue foto sul profilo facebook molto visitate con migliaia di ammiratori, ma ha scoperto che il filmino hot girato con il suio ex fidanzato trevigiano, è passato da cellulare in cellulare tramite whatsapp.

Ha girato un video-messaggio denuncia pubblicato sul suo profilo facebook, dove spiega le sue ragioni, domani partirà la denuncia da parte dei suoi legali.

Il videomessaggio pubblicato da Elisabetta è una sorta di io non i sto, ricordando l’episodio di Tiziana Cantone che si è tolta la vita in seguito alla pubblicazione dei suoi video hot: «Se ho fatto riflettere una sola persona, ne è valsa la pena – sono le parole di Elisabetta Sterni nel video – Chi ha diffuso il filmato sarà punito, ma voglio far riflettere tutti coloro che hanno condiviso anche per una sola volta quelle immagini. Vergognatevi».  Video.

 

 

C’è posta per te: avete notato anche voi questo particolare? Un particolare che scatena la rete.

C’è posta per te: avete notato anche voi questo particolare? La settima puntata del 25 febbraio 2017, entra in scena Simona Ventura, un particolare che scatena la rete.

 

La settima puntata inizia con Luciana Litizzetto che distribuisce la posta a Simona Ventura e Rocio Munoz Morales, la comina poi distribuisce i santini a Maria De Filippi e lei per scherzare:

“Vado a ruba come Carlo”.

La Litizzetto: “Ti piacciono, sono benedetti eh? Quando tu sei stata a Sanremo io ho lavorato a Mediaset. Maria mi piace perché è empatica con gli ospiti”. Poi l’ha immaginata in intimità con Maurizio Costanzo: “Facciamo entrare subito…senza due parole prima, niente”……

Ma tmolti telespettatori notato il viso molto gonfio di Simona Ventura.

molti sono stati i commenti sui social Network riconcentrati sul suo viso, che l’hanno reputata insolitamente gonfia.

“Lorenzo @lorenzo_dn
La Ventura è gonfissima. #cepostaperte”

alberto @albertzabb
Che belli i nuovi zigomi della Ventura #cepostaperte

Simone Fregona @Sim1Fregona
Ma a Simona, ad ogni stacco inquadratura, le fanno una dose di botox? #cepostaperte

Davi De @davided81
Ma la Simo è in rehab che la vedo gonfissima? #cepostaperte

F @justaphotobj
a Simona più passa il tempo è più la faccia diventa come un’anguria #cepostaperte
9:18 PM – 25 Feb 2017

Alessandra @aleblueskyeyes
Alla Ventura stanno per esplodere gli zigomi #cepostaperte
9:20 PM – 25 Feb 2017

 

 

 

 

 

Arriva una cartolina e rimane a bocca aperta

Arriva una cartolina e rimane a bocca aperta, non poteva credere ai suoi occhi, questa storia è assurda…

 

 

E’ accaduto all’isola di Capri (Napoli), ad una donna di Anacapri Tilde Verbena, la cartolina per auguri  di Natale, era stata inviata da Roma nel 1974 da un’amica, la quale è ancora in contatto, l’ha chiamata e scherzosamente l’ha rigraziata degli auguri.

Una storia molto singolare con risvolti divertenti, la donna si è vista recapitare dal postino una cartolina di auguri, ma non si trattava del Natale passato da 2 mesi, ma del 1974, il timbro postale riportava quella data.

 

Una cartolina che ha impiegato 43 anni per arrivare a destinazione, una tipica cartolina natalizia con sopra scritto: “Cari saluti e affettuosi abbracci, tua amica Rossana”.

Tilde ha poi chiamato l’amica Rosanna e scherzosamente le ha consigliato che la prossima volta che le vuole fare gli auguri di Natale, di utilizzare posta elettronica, oppure chat istantanee come ad esempio Whatsapp o messenger.

 

 

 

Privacy a rischio se gettate gli scontrini per strada, attenzione al “Vishing”.

Privacy a rischio se gettate gli scontrini per strada, molte persone distratte li dimenticano addirittura dal negoziante sul bancone della cassa.

Ma dovete sapere che gli scontrini contengono molte informazioni, non va sottovalutata la completa distruzione nel caso non sevono più.

Si parla da tempo di clonazione di carte di credito e bancomat attraverso gli scontrini, risalendo ai dati sugli scontrini.

Anche se sugli scontrini ci sono sempre meno dati, ma possono risalire alla vostra banca e al vostro numero di carta. Se invece decidete di buttare via per la strada uno scontrino parlante, qui c’è anche il vostro codice fiscale, dove possono risalire a nome, cognome e data di nascita, quindi attenzione a non fare questo gesto.

Un’altra ricevuta che si butta via per strada è quella delle ricariche dei cellulari, attenzione! Qui c’è il vostro numero telefonico, non fatelo! Possono fare truffe telefoniche che oggi si chiamano: “Vishing”.

Si aggiunge all’elenco anche lo scontrino del supermercato, se avete pagato con carta di credito, possono risalire alla vostra banca, numero di carta e codice di cartà fedeltà, i truffatori hanno più informazioni a disposizione.

Non gettate mai per strada gli scontrini e le ricevute delle ricariche dei cellulare, prima di gettare gli scontrini assicuratevi di averli ben distrutti e nel secchio dell’indifferenziato, lontano dai truffatori.

 

Gravissimo lutto per Valerio Staffelli

Gravissimo lutto per Valerio Staffelli, celebre inviato di Striscia la notizia, celebre per il tapiro d’oro. Personaggio storico del programma di canale 5.

E’ morto il fratello Alessandro, originario di Sesto San. Giovanni (Milano), 51 anni, era un odontoiatra molto conosciuto nella zona, ha partecipato anche a molte attività benefiche come gli aiuti ai terremotati di L’Aquila (2009), poi hai terremotati dell’Emilia Romagna.

La notizia si è subito diffusa sui social network, anche grazie ad un pagina dedicata a lui«Sei di Sesto se…». L’odontoiatra nel 2012 si era anche candidato come consigliere comunale con la lista “Sesto nel cuore”.

Valerio Staffelli ha scritto su twitter: «Grazie a tutti per le condoglianze – ha scritto Valerio Staffelli sui propri profili Twitter e Facebook – mio fratello era un bravo medico e una brava persona, troppo giovane per scappare da qui. RIP Dando». Centinaia, in poche ore, i messaggi di condoglianze.

La sua testa continua a crescere, bimba d 4 mesi rischia di morire

La sua testa continua a crescere, bimba d 4 mesi rischia di morire, nata con una rara malattia, una malattia che le porta la crescita a dismisura del cranio.

Jaya Dalvi è una bimba indiana, è nata con l’idrocefalia, una rara malattia che porta l’accumulo di liquido nel cranio.

Fin dalla nascita la sua testa era più grande della norma, è arrivata a crescere fino a 71 cm, dovrebbe essere di 38 cm per la sua età. I genitori di Java non hanno i soldi per le cure necessarie, deve essere sottoposta a cure, altrimenti rischia di morire, i medici hanno dichiarato:

«Se non curata in tempo, la malattia progredisce molto rapidamente. I bambini di solito muoiono perché i loro tessuti cerebrali non sono in grado di adattarsi alla forte pressione. L’intervento deve essere effettuato da neurochirurghi pediatrici, ma non abbiamo le risorse per effettuare l’operazione nel nostro impianto statale».

La famiglia si è rivolta ai media, il padre ha lanciato un appello: «Chiedo a tutte le persone di buon cuore di aiutarmi a salvare mia figlia, sono così impotente nel vederla morire davanti ai miei occhi».  

Stanotte streghe di tutto il mondo faranno un incantesimo a Donald Trump

Stanotte streghe di tutto il mondo si riuniranno e faranno un incantesimo a Donald Trump, un documento circolato recentemente in rete.

Si intitola: “A Spell to Bind Donald Trump and All Those Who Abet Him (version 2.0)” ne sarebbe la prova.

Non si sa bene cosa dovrà succedere al neo presidente degli Stati Uniti, l’unica cosa certa è la data: 24 febbraio a mezzanotte.

Come riporta Michael M. Hughes, scrittore e appassionato di arti magiche, sul sito ExtraNewsfeed, il documento sarebbe circolato in una serie di gruppi pubblici e privati e sarebbe stato redatto da un membro, rimasto anonimo, di un ordine “segreto”.

L’obiettivo è quello di farlo diventare un rituale di massa, sarà trasmesso in diretta sui vari gruppi segreti dei social network, dove ognuno può pronunciare le sue parole magiche, anche modificarle.

Una pagina facebook creata per l’occasione, dove ognuno può proporre delle varianti.

Bologna, Apre il Primo Supermercato Che Vende Carne Di CANE

Bologna, Apre il Primo Supermercato Che Vende Carne Di CANE, molte le proteste animaliste

 

 

Ha creato un vero e proprio subbuglio, a Bologna, la decisione di un nota catena di supermercati cinesi di commercializzare la carne di cane. Da questa mattina numerosi sit-in di protesta di animalisti imperversano davanti al suddetto supermercato, gestito da alcuni ristoratori cinesi. Ma la cosa più incredibile è che, da quando è venduta questa carne nel supermercato, sarebbe aumentato il numero di clienti italiani. Sarebbero in molti, infatti, gli italiani che hanno voluto provare, e hanno anche apprezzato questo tipo di carne.

Parla il signor Paolo: “Io non amo gli animali, non mi importa proprio nulla. Penso si debba provare ogni cosa commestibile. Se ci fosse la guerra, vorrei vederli tutti questi fricchettoni comunisti mangiarsi pure i loro figli! In ogni caso devo dire che la carne di cane è squisita, e questo mi farà apprezzare di più il labrador dei vicini.

Sono in molti a domandarsi se sia giusto o meno, visto che nella nostra cultura il cane non è considerato affatto cibo, bensì un fedele amico e aiutante, in grado di dare una mano nella vita quotidiana di ogni giorno. Nel frattempo questa cucina orientale, almeno a Bologna sta spopolando, e i cani iniziano ad essere visti sotto una più gustosa veste.

Maurizio Costanzo contro Belen: “Se ne vada all’estero e non rompa più”.

Maurizio Costanzo contro Belen: “Se ne vada all’estero e non rompa più”. Duro attacco contro Belen Rodriguez.

«Personalmente consiglio a Belen di trasferirsi all’estero e di togliere il disturbo, di non romperci più le scatole. Non è che ogni due minuti possiamo discutere degli amori di Belen: chi se ne importa?». 

Il re della tv si è espresso in merito agli episodi amorosi di Belen Rodriguez,  ha detto di prendere le parti di Stefano De Martino: «E comunque noi ci sentiamo più vicini a Stefano. Stefano De Martino è dotato di grande umiltà e per questo Maria lo stima molto. Non è per lei un figlio artistico, però gli sta dando ruoli sempre più importanti. Stefano del resto non è solo un ballerino, ha altre capacità perché è una persona fedele e appassionata».

 

In un’intervista sul settimanale “Nuovo”, in una confidenza ha confessato che anche la moglie Maria De Filippi è dalla parte di De Martino e che tra lei e  Belen i rapporti non sono poi idiliaci. Confessa che Maria apprezza le sue capacità professionali in Argentina, ma non è che le piace il suo divismo

Isola dei famosi, Giulia Calcaterra nei guai, il fidanzato furioso vuole lasciarla, ecco perchè.

Isola dei famosi, Giulia Calcaterra nei guai, il fidanzato furioso vuole lasciarla, concorrente dell’isola dei famosi, ex velina.

Sta passando  molto tempo con un altro naufrago, il modello Simone Susina e i 2 sembrano molto affiatati e complici, la cosa ha dato molto fastidio al suo fidanzato Diego che la sta guardando in Italia.

La notizia è arrivata a “Pomeriggio 5”, Diego avrebbe dichiarato a persone molto vicine a Giulia, l’intenzione di lasciarla perchè non si sente più il suo compagno.

Discoteca offre 100 euro alle ragazze che ballano senza mutandine: tantissime le proteste.

Discoteca offre 100 euro alle ragazze che ballano senza mutandine: tantissime le proteste e le denunce per la pubblcità.

E’ l’iniziativa di una discoteca di Barcellona, che ha distribuito manifesti pubblcitari: «Festa delle donne senza marito», promettendo 100 euro, ingresso e bevanda gratis alle donne che partecipano «sin bragas», cioè «senza mutandine».

L’Istituto catalano della donna (Icd) è insorto denunciando una iniziativa «che umilia e offende le donne» e ha chiesto che i manifesti della discoteca ‘Cana Dulcè vengano immediatamente ritirati. Il comune di Barcellona guidato dal sindaco Ada Colau, eletta con Podemos, ha fatto sapere di studiare possibili «azioni legali».

La vicenda ha interessato anche la stampa: L’assessore al Femminismo della città catalana Laura Perez, rileva El Mundo, ha denunciato che si tratta di una iniziativa di «machismo osceno». «Noi donne – ha tuonato – non siamo merci».

Gigi D’Alessio: “Se Anna fosse negli Stati Uniti, sarebbe come Jannifer Lopez”.

Gigi D’Alessio: “Se Anna fosse negli Stati Uniti, sarebbe come Jannifer Lopez”, questo è quanto ha dichiarato il cantante partenopeo in una provocazione.

Trump abolisce wc transgender

Trump abolisce wc transgender una conquista ottenuta con il governo Obama, per i diritti e contro le discriminazioni dei transgender nelle scuole pubbliche.
Un’altra delle decisioni prese dall’amministrazione Obama finisce nel mirino di Donald Trump, che potrebbe revocare le direttive in merito all’uso dei bagni per i transgender. In un testo del maggio scorso, il precedente presidente degli Stati Uniti aveva raccomandato di evitare “ogni discriminazione sessuale nella scuola pubblica”, permettendo agli studenti di adoperare bagni e spogliatoi in base alla loro identità di genere.
Ora il tycoon nuovo inquilino della Casa Bianca è pronto a fare retromarcia. Lo scrive il Washington Post dopo le dichiarazioni del portavoce Sean Spicer, secondo cui i dipartimenti dell’ educazione e della giustizia emaneranno presto nuove direttive in materia. “Non si tratta di qualcosa in cui dovrebbe essere coinvolto il governo federale, è una questione riguardante i diritti degli Stati”, ha spiegato Spicer. Un duro colpo per il movimento a favore dei diritti gay, dopo che Obama aveva concesso numerose aperture, tra le quali il diritto a sposarsi e a prestare servizio militare.
 

Un blog per essere informati su tutto, dalla cultura, a fatti di cronaca. Iscrivetevi per poter commentare