Ugo Fantozzi era unico, non c’è ne sono di uguali al mondo, in pardiso, adesso non è un film

TwitterGoogle+FacebookWhatsAppFacebook MessengerEmailSMSGoogle GmailTelegram

Paolo Villaggio aveva creato un personaggio unico, il ragioner: “Ugo Fantozzi”, era un personaggio autobiografico, Perchè il comico genovese dopo la sua difficile adolescenza, reduce delle restrizioni della guerra andò a lavorare come esperto contabile alla Consider, fu proprio qui che pensò a creare  Fantozzi.

Il suo personaggio era l’esatta descrizione dell’impiegato maltrattato e malpagato in chiave comica, nei film viene molto esagerato, ma è così nella realtà, l’impiegato che non viene mai preso in considerazione, sottoposto a mobing, mi ha fatto sempre morire dal ridere, ci sono delle scene uniche e irripetibili.

Poi la descrizione esatta in chiave comica dello stress da mezzo pubblico e la situazione del trasporto pubblico a Roma, mitica la scena che per fare in tempo a prendere l’autobus delle 7,30 si lancia direttamente dal balcone, ma come si fa a non apprezzarlo?

Fantozzi resterà per sempre nei nostri cuori e non ci sono altri uguali a te.

 

Ugo Fantozzi era unico, non c’è ne sono di uguali al mondo, in pardiso, adesso non è un filmultima modifica: 2017-07-03T21:49:27+00:00da rubi12